Regolamento e Carta dei Servizi

PARTE PRIMA
Finalità e caratteri della scuola dell’Infanzia Teresa Olivetti Masera

Art. 1 – La scuola dell’Infanzia Teresa Olivetti Masera è di ispirazione cristiana-cattolica, è aderente alla F.I.S.M. ed ha come finalità l’educazione integrale della personalità del bambino in età dai tre ai sei anni in una visione cristiana dell’uomo, del mondo e della vita.

Art 2 – La scuola dell’Infanzia Teresa Olivetti Masera offre un servizio di pubblica utilità senza scopo di lucro e rivolge la proposta educativa e cristiana a tutte le famiglie che intendono fruire della scuola con spirito di collaborazione e di vicendevole rispetto. La scuola Olivetti Masera ha un proprio Progetto educativo e dispone della Carta dei Servizi allegata al presente regolamento, di cui fa parte integrante e sostanziale.

Art. 3 – La scuola dell’Infanzia Teresa Olivetti Masera per le peculiari finalità che intende perseguire impegna il personale a condividere i criteri e gli orientamenti educativi. Perciò ritiene: a) che il personale tutto anche laico entri a far parte della scuola e vi rimanga consapevole dei principi a cui la scuola si ispira, li rispetta e li attua, previa espressa e sottoscritta adesione; b) che la testimonianza cristiana costituisca la premessa necessaria all’azione educativa di tutto il personale.

Art. 4 – La Scuola dell’infanzia Teresa Olivetti Masera:
a) funziona con l’autorizzazione e la vigilanza delle Autorità scolastiche competenti;
b) opera nel rispetto di quanto stabilito dalla Legge 444/68 e successivamente dagli Orientamenti per la scuola dell’Infanzia del 1991; fermo restando il Progetto educativo che la ispira e del presente Regolamento;
c) fa propri i principi contenuti nei documenti del magistero della chiesa, nelle dichiarazioni dell’O.N.U. sui diritti dell’Infanzia e quelli sanciti dalla Costituzione italiana;
d) risponde ai principi della libertà di educazione e della pluralità delle istituzioni educative, espressione delle diverse realtà socio-culturali.

Art. 5 - La scuola dell’Infanzia Teresa Olivetti Masera in armonia con le finalità e gli aspetti che la caratterizzano:
a) promuove la partecipazione delle famiglie e del personale della scuola negli organi di gestione collegiale, come espressione della comunità educante;
b) considera la qualificazione e l’aggiornamento del personale condizione fondamentale dell’impegno educativo e ne assume in proprio la responsabilità;
c) favorisce i rapporti con le altre istituzioni educative e culturali presenti nel territorio per un confronto costruttivo e una verifica delle proprie attività;
d) è aperta ai contributi della comunità ecclesiale e civile in cui esprime la propria originalità educativa e la propria disponibilità alla ricerca e alla sperimentazione;
e) tiene i rapporti con gli organismi civili ed ecclesiali che operano nel campo dell’educazione e collabora con questi per l’attuazione e lo sviluppo del piano pastorale della famiglia e della scuola;
f) attua e sviluppa gli impegni derivanti da eventuali rapporti e convenzioni con le congregazioni religiose;
g) attua e sviluppa gli impegni derivanti da rapporti e convenzioni con gli enti locali, fermo restando che qualunque attività o impegno proposto alla scuola, da effettuarsi in modo indipendente o in collaborazione con altri enti, deve rispettare pienamente quanto stabilito nel presente regolamento.

Art. 6 – La scuola dell’infanzia Teresa Olivetti Masera è federata alla F.I.S.M. (Federazione Italiana Scuole Materne), di cui condivide e rispetta le finalità, gli scopi e le norme statutarie. Partecipa alle attività culturali, pedagogiche e sociali della F.I.S.M. ed agevola ed incoraggia la partecipazione del personale alle iniziative ed ai corsi di formazione e di aggiornamento organizzati dalla stessa Federazione. Tutte le componenti della scuola (amministratori, personale direttivo, docente e ausiliario, genitori) collaborano e partecipano alle iniziative ed alle manifestazioni organizzate e/o promosse dalla F.I.S.M. a favore della libertà di educazione e della parità scolastica.

PARTE SECONDA
Ordinamento della Scuola dell’infanzia Teresa Olivetti Masera
Titolo primo
Personale della Scuola dell’Infanzia

Art. 7 – La scuola dell’Infanzia Teresa Olivetti Masera dispone di personale direttivo, docente, amministrativo ed ausiliario provvisto dei titoli di studio e dei requisiti di legge necessari per le attività che svolge, in base all’organico della scuola stessa.

Art. 8 – Il personale religioso opera nella scuola previa convenzione tra l’Ente gestore della scuola e la Congregazione delle Suore di S. Maria di Loreto.

Art. 9 – Il rapporto di lavoro del personale laico è regolato dal contratto Collettivo Nazionale di Lavoro per i dipendenti delle scuole dell’Infanzia autonome (contratto FISM). L’orario di lavoro, le ferie e le festività sono conformi a quanto previsto dal CCNL e da eventuali accordi integrativi.

Art. 10 – Il personale direttivo e docente all’atto dell’assunzione dichiara in forma scritta di condividere ed assumere il progetto educativo e di cooperare alla sua piena attuazione.

Art. 11 – Per la qualificazione e l’aggiornamento pedagogico-professionale del personale, la scuola dell’Infanzia Teresa Olivetti Masera aderisce alle iniziative promosse ed organizzate dalla F.I.S.M. e da altri enti ed associazioni culturali e professionali.

Art. 12 – Gli eventuali specialisti ed esperti non dipendenti della Scuola dell’Infanzia Teresa Olivetti Masera che operano anche temporaneamente e saltuariamente nella scuola per attività e casi specifici, intervengono in stretta collaborazione con gli amministratori, la direttrice, la coordinatrice e le insegnanti.

Art. 13 – La coordinatrice didattica e/o la direttrice della scuola dell’Infanzia Teresa Olivetti Masera, designata dall’Ente gestore:
a) è l’animatrice della comunità educante;
b) coordina la programmazione, l’attuazione e la verifica della progettazione educativa e didattica;
c) è responsabile del funzionamento della scuola per quanto riguarda l’ordinamento didattico e il buon andamento generale;
d) si adopera per adeguare sempre più l’opera educativa della scuola alle reali esigenze dei bambini e delle famiglie;
e) convoca le riunioni delle assemblee di sezione e quelle del collegio docente;
f) controlla la regolarità dei documenti relativi agli alunni, conservandoli in segreteria e alla fine dell’anno scolastico in archivio.

Art. 14 – Le docenti assunte dall’Ente gestore e da questi dipendenti:
a) sono in possesso del titolo di studio previsto dalle norme vigenti;
b) assumono le linee del progetto educativo e gli indirizzi programmatici della scuola, nel rispetto della libertà didattica;
c) avvertono tempestivamente la direttrice e/o la coordinatrice didattica della loro assenza per malattia o per impreviste cause di forza maggiore;
d) sono presenti almeno dieci minuti prima dell’inizio dell’attività della scuola. Non possono, entrati gli alunni nella scuola, lasciarli incustoditi, attendere ad occupazioni estranee ai propri doveri, interrompere ed abbandonare il servizio o far riportare a casa gli alunni senza autorizzazione della direttrice e/o coordinatrice didattica;
e) compilano il registro della sezione, annotando giornalmente le presenze e le assenze degli alunni e redigono la documentazione richiesta (progettazione, verifiche, scheda personale);
f) sono disponibili per i colloqui con le famiglie, secondo modalità e tempi previsti e concordati all’inizio di ogni anno;
g) partecipano alle riunioni degli organi collegiali della scuola previsti dal presente Regolamento, secondo le modalità e i tempi richiesti dalle esigenze socio-ambientali;
h) collaborano con i competenti organi sanitari per quanto riguarda la vigilanza sullo stato di salute degli alunni.

Art. 15 - Il personale ausiliario, assunto dall’Ente gestore e da questi dipendente:
a) opera sotto la direzione della direttrice e/o coordinatrice didattica all’azione educativa della scuola;
b) cura il decoro ed il riordino generale della scuola, seguendo attentamente le norme fissate dalla direttrice e/o coordinatrice didattica e dall’autorità sanitaria, sia per la preparazione e la distribuzione della refezione, sia per la pulizia, l’igiene e l’ordine di tutti gli ambienti, sulla base delle indicazioni dell’ente gestore o di un suo delegato.

Art. 16 – Il personale amministrativo assunto dall’Ente gestore e da questi dipendente:
a) è in possesso del titolo di studio previsto dalle norme vigenti;
b) provvede alla redazione dei verbali del Consiglio di Amministrazione e dell’Assemblea dei Soci, la regolare tenuta dell’archivio, la raccolta e la conservazione degli atti ufficiali della scuola, il disbrigo della corrispondenza;
c) è incaricato della regolare tenuta dei libri contabili, dell’assolvimento degli obblighi fiscali e contributivi e di redigere il bilancio;
d) tiene inoltre, d’intesa con il Presidente del Consiglio di Amministrazione, i rapporti diretti tra il Consiglio di Amministrazione nel suo insieme, il Tesoriere ed il personale responsabile dell’attività educativa della Scuola;
e) sottoscrive insieme al Presidente gli ordini di incasso e pagamento per conto dell’Ente.

Titolo secondo
Organi collegiali della Scuola dell’Infanzia Olivetti Masera

Art. 17 – L’opera educativa raggiunge il suo fine quando la comunità educante (amministratori, personale direttivo, docente, amministrativo ed ausiliario, genitori) agisce unitariamente in una prospettiva di crescita e di educazione permanente. Per attuare e dare significato alla partecipazione ed alla collaborazione dei genitori nella elaborazione delle attività e nell’organizzazione interna della Scuola, nel rispetto del Progetto educativo della medesima e nell’ambito della legislazione vigente, la Scuola dell’Infanzia Teresa Olivetti Masera si avvale dei seguenti organi collegiali:
a) Consiglio di scuola o di intersezione;
b) Collegio docenti;
c) Assemblea di scuola;
d) Assemblea di sezione;
e) Commissione mensa.

Art. 18 – Il Consiglio di scuola o di intersezione è composto da:
a) la direttrice;
b) la coordinatrice didattica;
c) le docenti delle singole sezioni;
d) un rappresentante per sezione dei genitori degli alunni frequentanti la scuola, eletti dai genitori della sezione stessa Esperti o persone qualificate circa i problemi dell’infanzia e della scuola dell’infanzia possono partecipare temporaneamente e con voto consultivo alle riunioni del Consiglio di scuola o di intersezione su proposta dello stesso e su invito dell’Ente gestore.

Art. 19 – Il Consiglio di scuola o di intersezione, elegge nel suo seno il Presidente ed il Segretario, il quale redige il verbale delle riunioni. I suoi membri decadono quando perdono i requisiti di eleggibilità; se uno dei membri elettivi decade o si dimette durante il corso dell’anno viene sostituito dal primo escluso.

Art. 20 – Il Consiglio di scuola o di intersezione si riunisce in seduta ordinaria almeno ogni tre mesi e in seduta straordinaria tutte le volte che la Direttrice, la Coordinatrice Didattica o la componente docente o quella dei genitori ne faccia richiesta. Le sedute ordinarie sono convocate dal Presidente del Consiglio di scuola , con preavviso di almeno cinque giorni. Nella prima seduta il consiglio è convocato dalla Direttrice e/o Coordinatrice didattica o da un suo delegato.

Art. 21 – In particolare il Consiglio di scuola o di intersezione:
a) promuove opportune consultazioni delle componenti attraverso le assemblee per dibattere i principali problemi e per esaminare i criteri adottati circa il funzionamento della Scuola;
b) promuove scambi e confronti culturali con altre scuole ed istituti presenti nel territorio;
c) favorisce e tiene rapporti con le scuole primarie nella logica del progetto di continuità esistente sul territorio di Ciriè, anche con momenti di confronto e di collaborazione;
d) prende atto del calendario scolastico e propone gli adeguamenti dell’orario in relazione delle specifiche esigenze ambientali, nel rispetto della legislazione vigente e del CCNL;
e) propone gli eventuali esperti e specialisti che dovranno operare nell’ambito della Scuola con compiti socio-psico-pedagogici e consulta esperti per casi specifici;
f) esamina i problemi connessi con la vigilanza sanitaria; g) propone e promuove iniziative per la formazione e l’aggiornamento dei genitori;
h) promuove attività sportive, culturali e ricreative per gli alunni.

Art. 22 - Nella scuola dell’Infanzia Teresa Olivetti Masera assume particolare importanza ai fini educativi l’intesa e la collaborazione fra le insegnanti nella logica d’equipe, le quali costituiscono il Collegio Docenti presieduto dalla Direttrice Didattica con la presenza della Coordinatrice Didattica.

Art. 23 – Il Collegio Docenti si riunisce all’inizio dell’anno scolastico per:
a) procedere alla formazione delle sezioni;
b) concordare le attività didattiche e gli obiettivi per la realizzazione del Piano di lavoro, elaborato prima dell’avvio delle attività didattiche; Si riunisce indicativamente una volta al mese per:
a) confrontare strumenti, metodi e risultati del lavoro con il Progetto educativo nella logica della valutazione in itinere;
b) studiare momenti e modalità di collaborazione tra le insegnanti della scuola e di altre scuole presenti nel territorio;
c) approfondire e aggiornare la propria preparazione professionale con scambi di esperienze, studio personale e partecipazione a corsi e convegni;
d) eleggere le proprie rappresentanti negli organi di partecipazione esterni alla scuola.

Art. 24 – L’Assemblea di scuola è costituita da tutti i genitori, dal personale, dagli amministratori della Scuola e gli eventuali esperti appositamente invitati. L’assemblea è convocata dal legale rappresentante o da un suo delegato, su richiesta della Direttrice, della Coordinatrice Didattica, dei genitori (almeno 3/5 della totalità) o dei rappresentanti di sezione, con preavviso di almeno cinque giorni e pubblicizzazione dell’ordine del giorno. La Direttrice e/o Coordinatrice Didattica possono convocare i genitori in assemblea straordinaria, con preavviso di due giorni, quando qualche problema specifico ed urgente lo richieda. L’assemblea di scuola è chiamata a confrontarsi sui criteri educativi scelti e sui mezzi più idonei per realizzarli, e su tutte le problematiche che possono sorgere all’interno della scuola, oltre a proporre l’organizzazione di incontri di carattere culturale, pedagogico, educativo e ricreativo.

Art. 25 – L’Assemblea di sezione è costituita dai genitori e dalle insegnanti di sezione. È convocata dalle insegnanti di sezione, d’intesa con la Direttrice e la Coordinatrice didattica o su richiesta dei genitori (almeno 3/5 della totalità) o dei genitori eletti nel Consiglio di scuola o di intersezione. Si riunisce in caso di necessità quando esigenze interne alla sezione lo richiedano.

Art. 26 – La Commissione mensa è costituita dalla Direttrice, dalla Coordinatrice, dalle insegnanti di sezione, dalla cuoca e dai rappresentanti di sezione eletti dal Consiglio di scuola o di intersezione. La Commissione mensa si riunisce ad inizio dell’anno scolastico e al passaggio dal menù invernale a quello estivo e ogni qualvolta si presenti la necessità per eventuali comunicazioni. La Commissione mensa è convocata dalla Direttrice e/o Coordinatrice Didattica.

Art. 27 – Tutte le riunioni degli organi collegiali si svolgono in orario non coincidente con l’attività didattica. La scuola resta a disposizione per altri incontri che le diverse componenti decidono di realizzare nel rispetto di quanto stabilito nel presente Regolamento, nella Carta dei Servizi e nello Statuto. Le operazioni delle varie riunioni devono essere verbalizzate per dare legittimità alle votazioni e alle deliberazioni. Vanno tenuti distinti i registri dei verbali per il Consiglio di scuola o di intersezione, il Collegio Docenti, le assemblee di scuola, le assemblee di sezione e la Commissione mensa. Titolo Terzo Organizzazione e funzionamento della Scuola dell’Infanzia Teresa Olivetti Masera.

Art. 28 – La scuola dell’Infanzia Teresa Olivetti Masera dispone, secondo le leggi vigenti, di idonei locali e spazi all’aperto per le attività che è autorizzata a svolgere. L’Ente gestore della Scuola provvede alla manutenzione ordinaria e straordinaria dei locali e spazi interni ed esterni, al riscaldamento, all’illuminazione, alla dotazione e alla manutenzione degli arredi, degli impianti igienici, delle attrezzature, del materiale didattico occorrente per le attività educative ed a quant’altro necessita per il funzionamento della Scuola. In caso di opere edilizie di ampliamento, di restauro e di miglioria, nonché per il materiale scolastico di nuovo acquisto, la Scuola si attiene alle vigenti prescrizioni di legge.

Art. 29 – La Scuola dell’infanzia Teresa Olivetti Masera è aperta ai bambini e alle bambine, prioritariamente ai residenti nella frazione di Devesi, che abbiano compiuto i tre anni o ai bambini anticipatari che compiranno i tre anni entro il 30 aprile dell’anno scolastico in corso e comunque entro la data prevista dalla normativa vigente in materia.

Art. 30 – Le iscrizioni alla Scuola dell’Infanzia Teresa Olivetti Masera si effettuano entro i termini previsti dalla apposita Circolare Ministeriale. La domanda di iscrizione comporta per i genitori la conoscenza e l’accettazione del progetto educativo e del presente regolamento, con l’impegno di rispettarlo e di collaborare all’attuazione. All’atto dell’iscrizione devono essere prodotti i documenti previsti dalla norme vigenti.

Art. 31 – Il numero degli alunni da iscriversi in ogni sezione tiene conto della capienza dell’aula e comunque prevede di norma la frequenza media di 30 alunni per sezione.

Art. 32 – La Scuola dell’Infanzia Teresa Olivetti Masera osserva il seguente orario ordinario: entrata dalle ore 8,50 alle ore 9,30 ed uscita dalle ore 15,45 alle ore 16,00. Per l’orario straordinario l’apertura è alle ore 8,00 e la chiusura alle ore 17,30. Uscita straordinaria dalle ore 13,00 alle ore 13,15. Non è permessa l’entrata e l’uscita degli alunni in orari diversi da quelli stabiliti e comunicati ai genitori, salvo preventiva richiesta motivata dalle famiglie alle rispettive insegnanti ed approvata dalla Direttrice e/o Coordinatrice Didattica. All’entrata una persona adulta accompagna il bambino. Di norma i genitori non sono autorizzati all’ingresso nel salone e nelle sezioni. Per ragioni di sicurezza nessun bambino verrà consegnato all’uscita a persone non autorizzate. In caso di indisponibilità del genitore, la persona incaricata dovrà essere munita di autorizzazione scritta e firmata da uno dei genitori (modulo consegnato ad inizio anno)

Art. 33 – La Scuola dell’Infanzia Teresa Olivetti Masera dispone di un servizio di refezione, conformemente al menù, alle tabelle dietetiche approvate dall’ASL TO 4 e in regola con le necessarie autorizzazioni e norme igienico sanitarie vigenti.

Art. 34 – La vigilanza igienico-sanitaria sui locali, sul personale e sugli alunni della Scuola dell’Infanzia Teresa Olivetti Masera è svolta dall’ufficio sanitario competente o dai medici a ciò delegati secondo le modalità previste dalla normativa vigente.

Art 35 – In caso di malattia o di allontanamento del bambino dalla Scuola dell’Infanzia Teresa Olivetti Masera, le insegnanti devono essere avvisate con la massima sollecitudine; se l’assenza ingiustificata supera i 15 giorni il bambino non avrà più diritto al posto. In caso di assenza per malattia infettiva contagiosa, la riammissione è effettuata attraverso la presentazione di certificato del medico curante.

Art. 36 – La Scuola dell’Infanzia Teresa Olivetti Masera vigila sullo stato di salute degli alunni. In caso di sospetta malattia infettiva avvisa la famiglia dell’alunno ed informa in caso opportuno l’autorità sanitaria competente.

Art. 37 – Pediculosi. A inizio anno le famiglie sottoscrivono l’autorizzazione, affinchè, il personale insegnante nel dubbio che un alunno possa essere affetto da pediculosi, possa controllare la testa dello stesso, al fine di avvisare tempestivamente la famiglia. Il bambino è riammesso a scuola immediatamente dopo il trattamento anti pediculosi (previa consultazione del pediatra) così come dichiarato da autocertificazione prodotta dalle famiglie.

Art. 38 – La natura comunitaria della Scuola dell’Infanzia Teresa Olivetti Masera non consente ai genitori per gli infortuni e la responsabilità civile, rivalse di alcun genere nei confronti di altri genitori, personale dipendente, amministratori, salvo quanto previsto dall’assicurazione stipulata dalla Scuola.

Art. 39 – Il contributo di frequenza oltre alla quota riscaldamento (ottobre/marzo) viene fissato dalla Scuola dell’infanzia Teresa Olivetti Masera in accordo con l’amministrazione comunale di Ciriè. Il contributo mensile deve essere tassativamente versato entro i primi 10 giorni di ogni mese e per tutti i 10 mesi della durata dell’anno scolastico, salvo definitivo ritiro. In caso di morosità o ritardi nei pagamenti si procederà alla sostituzione con domande in lista d’attesa.In caso di assenza giustificata di 10 giorni o più consecutivi nel corso del mese (su presentazione di certificato medico), verrà decurtato l’importo di € 1,00 giornaliero dalla quota relativa al mese successivo.All’inizio dell’anno scolastico è richiesto un versamento di una quota di iscrizione destinata alle spese personali per cancelleria e modulistica. È prevista una riduzione della retta mensile pari al 40% per il secondo figlio sia per i residenti che per i non residenti.

Art. 40 – Prolungamento attività mese di luglio. Al termine dell’anno scolastico fissato al 30 Giugno di ogni anno, è previsto un prolungamento dell’attività scolastica. La durata del prolungamento viene stabilita annualmente dal Consiglio di Amministrazione, così come il contributo per la frequenza.